Orchidee

Le Orchidacee sono una famiglia di piante monocotiledoni, appartenenti all’ordine delle Orchidales di cui i fiori prendono il nome di Orchidee, sono perlopiù piante erbacee perenni le quali sono in grado di assorbire l’acqua nell’ambiente circostante e le sostanze necessarie alla loro sopravvivenza tramite radici aeree.

Grazie alla loro bellezza nei colori e nelle forme queste piante sono una delle specie floreali più rinomate e ricercate dagli amanti del genere.

Da qualche secolo la coltivazione ed il collezionismo delle Orchidee tropicali affascina e “rapisce” persone di ogni ceto sociale e di diversa nazionalità.

Però come ben sappiamo questi esemplari in natura vivono nella fascia tropicale del nostro pianeta e quindi richiedono particolari esigenze di vita e condizioni che ai nostri climi temperati non ci sono.

Data l’enorme varietà di orchidee esistenti nel mondo non è possibile dare indicazioni univoche circa le modalità con cui occorre prendersene cura, ma possiamo dare un’idea circa le condizioni di primaria importanza da ricreare.

Il primo fattore è sicuramente la luce, in natura le orchidee sono spesso epifite, cioè con le radici che cercano sostegno ai rami degli alberi, questo vuol dire che le radici sono abituate a usufruire del sole e della luce diretta per molte ore al giorno. Il fotoperiodo cambia da specie a specie, quindi bisognerà sempre informarsi sulle esigenze luminose richieste da pianta a pianta.

Secondo fattore ma non meno importante è l’umidità.

Il clima ideale perché un’orchidea prosperi è il caldo umido, ciò significa che necessitano di acqua con una certa regolarità a seconda del periodo dell’anno, assieme ad una temperatura (in maggior modo per le orchidee tropicali) calda.

Nel loro ambiente naturale infatti si sono adattate alle uniche 2 stagioni , quella delle piogge durante la quale vegetano e quella secca dove entrano in riposo vegetativo usufruendo in questo periodo solo della rugiada mattutina e nutrendosi con le riserve che hanno accumulato durante la stagione delle piogge.

Terzo fattore la temperatura, che a seconda delle varie tipologie di orchidee risponderà a diversi parametri.

Ricordiamo inoltre che anche una buon ricircolo dell’aria è essenziale per avere una temperatura omogenea in tutto l’ambiente in cui sono stipate le Orchidee ed evitare in questo modo un’eccessiva stratificazione dell’aria stagnante più calda e più fredda.

Perché "Serra orchidea"?

Questa serra nasce dallo studio e dalla progettazione di SerreGiardini S.R.L. sempre attenta a quella sezione di pubblico che richiede prodotti all’avanguardia e innovativi per dare spazio alle proprie passioni con il massimo del risultato.

Ecco allora la creazione di questa serra in collaborazione con Guido De Vidi il più grande collezionista Italiano di Orchidee con più di 4000 esemplari diversi presenti nella sua serra.

Da questo contributo prende forma la serra Orchidea, progettata completamente per la coltivazione e il mantenimento delle Orchidee, mettendo a punto una serie di accuratezze per realizzare una struttura completa e performante a questo scopo.

La serra utilizzata non poteva che essere il modello “TROPICALE” in cui viene inserito il miglior materiale di tamponamento coibentante che possiamo avere in una serra di SerreGiardini.

Le alternative di chiusura possono essere principalmente due:

- A colmo troviamo sempre inserito il policarbonato alveolare da 16mm con doppio trattamento UV si entrambi i lati e 9 intercapedini d’aria (k-termico di 2,4), mentre ai lati possiamo scegliere o lo stesso materiale, oppure il vetro camera da 14mm composto da 2 lastre di vetro temperato da 4mm e 6mm di intercapedine d’aria (k-termico di 2,5).

- I modelli di serra che si sono scelti da utilizzare sono il modello “IRIS” dalle dimensioni più contenute con ben 12 versioni di diverse misure e il modello più grande, “GLICINE” con 10 versioni di misure diverse, entrambe in 2 possibilità di diversa altezza, è anche possibile la realizzazione di serre fuori catalogo, qualora ci fossero misure particolari da rispettare.

Per creare un’ambiente idoneo alla coltivazione delle Orchidee la serra non è tutto

Infatti oltre alla struttura che forma la serra vera e propria, occorrono una serie di dotazioni fondamentali per dare completezza e massima funzionalità all’ambiente che dobbiamo ricreare, quindi oltre ai classici accessori di riscaldamento e ombreggiamento già ben illustrati sul sito, ne occorreranno altri quali:



SISTEMA COOLING

Sistema Cooling

Il controllo della temperatura in modo particolare nella stagione estiva è essenziale.
Si è scelto quindi di equipaggiare la serra con un sistema di raffrescamento Cooling proporzionato a seconda della misura della serra scelta.
Questo sistema viene installato sul un lato della serra a contatto diretto con l’esterno dove sono presenti dei pannelli di cartone di cellulosa ondulata ad alveoli impregnati con resine non fenoliche che vengono irrorati d’acqua dal punto più alto (vedi foto).


Pannelli ad alveoli

SISTEMA VENTILAZIONE

Ventola estrazione aria

Dal lato opposto del sistema Cooling invece troviamo una ventola di estrazione dell’aria che aspirando (dall’esterno verso l’interno) fa passare l’aria a temperatura ambientale attraverso il pannello di cellulosa, creando una corrente d’aria ben direzionata.


L’acqua scorre verso il basso nella superficie ondulata del pannello di raffreddamento, parte di essa evapora  per effetto dell’aria calda e secca che attraversa il pannello, la restante parte contribuisce invece al lavaggio del pannello stesso, quindi ritorna nella stazione di pompaggio mediante un sistema di scolo.

Il calore necessario per l’evaporazione viene fornito dall’aria stessa, pertanto, l’aria in uscita dal pannello è raffreddata ed umidificata allo stesso tempo, senza apporto supplementare di energia al processo di evaporazione.


Raffreddamento aria

Tutto il sistema viene prodotto in semplici kit modulari (vedi foto) già pronti all’installazione e funzionanti in poco tempo, completi di pompa per il pescaggio dell’acqua, vasca di pescaggio con una capacità di circa 60litri integrata nel telaio in acciaio inox per una massima ottimizzazione degli spazi, raccordi e tubi per gli attacchi.

Kit raffreddamento aria

SISTEMA FOG

Sistema Fog

Un fattore essenziale per una serra adibita allo sviluppo delle orchidee è l’umidità.

Ecco quindi che oltre al sistema Cooling nella serra Orchidea di SerreGiardini viene installato un impianto di umidificazione chiamato comunemente” fog” (nebbia).

Non è altro che un sistema che attraverso una pompa manda ad alta pressione dell’acqua (circa 70bar) lungo un tubo rigido, facendola passare attraverso degli ugelli appositamente studiati che la nebulizzano nell’aria formando milioni di micro-goccioline della dimensione media inferiore ai 10micron capaci di restare in sospensione nell’aria, creando un’ambiente più o meno umido a seconda delle esigenze. Grazie alle molteplici tipologie di ugelli e raccordi è possibile formare un determinato “percorso” all’interno della serra in modo da andare a coprire qualsiasi area interessata. (Foto ugello)


Ugello sistema Fog

Tutto il sistema viene prodotto in semplici kit modulari (vedi foto) già pronti all’installazione e funzionanti in poco tempo, completi di pompa per il pescaggio dell’acqua, vasca di pescaggio con una capacità di circa 60litri integrata nel telaio in acciaio inox per una massima ottimizzazione degli spazi, raccordi e tubi per gli attacchi.


Lo stesso sistema in ambiente areato si può utilizzare anche come metodo di raffrescamento dove le goccioline ultra fini, evaporando, assorbono rapidamente l’energia (calore) presente nell’ambiente circostante e diventano vapore acqueo (gas.) L’energia impiegata per questo passaggio viene sottratta all’ambiente, determinando cosi un abbassamento della temperatura dell’aria.


Qui è riportato un grafico della diminuzione della temperatura in relazione all’umidità relativa

Accessori

Mauris fermentum dictum magna. Sed laoreet aliquam leo. Ut tellus dolor, dapibus eget, elementum vel, cursus eleifend, elit. Aenean auctor wisiet urnaLorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Praesent vestibulum molestie lacus.Aenean nonummy hendrerit mauris.

AUTOMAZIONE

Automazioni

Tutto questi sistemi assieme non potrebbero funzionare con successo se non controllati e regolati a dovere.

Cosi, SerreGiardini S.r.l. ha fatto studiare e realizzare appositamente centraline complete di tutto il necessario per comandare tecnologicamente l’intera serra adibita alle orchidee.

Le centraline fornite sono personalizzabili e in grado di controllare tutti i parametri della serra dal controllare la temperatura e riscaldamento, al regolare la velocità della ventola di estrazione del Cooling, all’impianto di umidificazione fog.

Integrate con il sensore vento/pioggia permette in automatico di comandare la chiusura delle finestre qual ora fossero presenti e con la regolazione della temperatura di aprirle autonomamente.

In questo modo possiamo selezionare diverse configurazioni a seconda delle esigenze delle piante da mantenere e delle condizioni esterne.

CIRCOLATORI D'ARIA

Circolatore d'aria

Spesso sottovalutati, ma i circolatori d’aria svolgono un’importante funzione.

Non sono altro che delle semplici ventole mosse a corrente elettrica, che una volta posizionati in punti cruciali della serra, fanno si che non avvenga un ristagno-stratificazione d’aria tra quella più pesante (fredda) e più leggera (calda) tenendo cosi l’aria sempre miscelata ottenendo un’ambiente più omogeneo specialmente per quanto riguarda la temperatura ed evitando la formazione di condensa.

BANCALI

Bancali

Per completare la serra Orchidea sono stati realizzati anche dei bancali appositamente studiati per le Orchidee, cosi si sono realizzati dei ripiani a 3 scalini capaci di incrementare del 25% lo spazio utile, fissati su un robusto telaio.

L’alzata è stata studiata per ospitare piante sistemate su zattera, ma anche, vista la sua maglia spessa e resistente, può essere attrezzata come giardino pensile dove poter creare gli habitat per alloggiare miniature di varia natura: Orchidee, Tillandsie, Succulente ed altre essenze da collezione.


Schema bancale

I gradini di appoggio sono sagomati con della rete metallica zincata e verniciata ottenendo un solido appoggio e una massima diffusione di luce fra le piante oltre che a evitare il ristagno di acqua, dispongono anche di una comoda parete verticale, in questo modo è possibile anche appendere le piante.

LAMPADE PER LA CRESCITA

Lampade per la crescita

Con l'illuminazione artificiale corretta, è possibile coltivare quasi ogni tipo di piante anche se gli spazi per il posizionamento della serra non ci hanno permesso di collocarla in un luogo molto luminoso per gran parte della giornata.

La cosa più importante da conoscere è il livello di luce di cui necessita la pianta, poi da questo parametro sarà valutata la distribuzione della luce e l’altezza più efficace, in modo da ottenere un’ illuminazione ottimale con il minor numero possibile di dispositivi.

Tutto il sistema di illuminazione viene controllato da un timer oppure da un sensore della luminosità collegato con il fattore luce esterno per far funzionare l’illuminazione in modo autonomo.

Serra Orchidea
Eccoci quindi alla completezza della serra Orchidea di SerreGiardini pensata per essere dotata di tutto il necessario per la coltivazione di questa specie floreale, dove ogni particolare è stato studiato e curato per avere il massimo risultato possibile in ogni condizione, per ottenere un prodotto creato su misura a seconda delle vostre esigenze, contattaci alla sezione dedicata per maggiori informazioni o preventivi. Contattaci per informazioni